la terra che connette

Pesche raccolte per buttarle a terra

Lascia un commento

Nell’intervista a Carlo Lingua, comparsa sul Corriere di Saluzzo il 31 luglio scorso (leggi l’intervista), si sottolinea che la cosa fondamentale per risollevare il comparto frutticolo saluzzese, è diminuire la quantità aumentando la qualità del prodotto. Da questo primo approccio con Riccardo Ghigo che, oltre ad essere frutticoltore, è anche sindaco di una piccola comunità vicina a Saluzzo, si capisce che il problema può essere più profondo nel momento in cui un “cartello” di supermercati impongono dei prezzi al di sotto della sopravvivenza dell’azienda. Dunque non è soltanto un discorso di quantità e qualità, ma anche di rapporti di forza impari tra grande distribuzione e frutticoltori. Nelle prossime settimane approfondiremo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...