la terra che connette


Lascia un commento

DOPO MILANO ARRIVIAMO A PALERMO

milano

Dopo essere stati a Milano al Festival del Cinema Africano, dopo aver presentato il nostro lavoro in alcune date piemontesi, approdiamo al Festival SOLELUNA DOC di Palermo. Siamo molto contenti di questa selezione prestigiosa in un festival documentaristico attento e qualitativo, guarda la giuria.

Venerdì 24 maggio alle 18,30 ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo presenteremo sia il film che il nostro progetto LA TERRA CHE CONNETTE che, dopo un periodo di pausa, vorrebbe proporsi in altri contesti per sviluppare ulteriormente il lavoro iniziato a Saluzzo e divenire sempre più uno strumento di cambiamento positivo in grado di unire migranti e autoctoni in un cammino comune. Vai al sito.

Guarda i film in programma.

Annunci


Lascia un commento

Progetto FOOD HUB

Fortunatamente si parla sempre di più di modalità e tentativi propositivi per uscire dalla crisi economica che stiamo vivendo. Queste idee embrionali esposte dal ricercatore torinese Andrea Aimar (Progetto Food Hub to connect finanziato dal Ministero della Ricerca) possono aiutarci a vedere, sotto rinnovati punti di vista, i problemi dei produttori agricoli.

GUARDA IL VIDEO (in 20 minuti Aimar espone il progetto)

Il titolo completo del progetto di ricerca è Food Hub to Connect. (Per superare i limiti distributivi e logistici della filiera corta) di Serena Gracci e Andrea Aimar


Lascia un commento

Il lavoro continua!

Care amiche e cari amici,
la stagione di raccolta che sta per finire ha visto il nostro lavoro documentaristico proseguire in altre forme rispetto all’anno scorso. Come sapete quest’anno, insieme a me, hanno partecipato al lavoro anche Irene Dionisio e Matteo Tortone. La Terra che connette (LTCC) ha deciso di impostare la lavorazione di un film in tre episodi che continuasse a raccontare i vari punti di vista di migranti e autoctoni, come si è tentato di fare l’anno scorso con la serie web postata direttamente sul blog.
Questo giustifica la poca visibilità del progetto sul blog e sui social network. Il film che uscirà sarà il prodotto di “metà mandato” del nostro progetto, destinato a continuare ancora il prossimo anno.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi dell’opera, a presto.
Andrea Fenoglio

ALCUNE FOTO DEL NOSTRO LAVORO DI QUEST’ANNO

UomoCiclista_Matteo







RiccardoMoglie







GruppoDiscute_quadrato







Martin







Tim_Matteo







caniRobi


Lascia un commento

Pesche raccolte per buttarle a terra

Nell’intervista a Carlo Lingua, comparsa sul Corriere di Saluzzo il 31 luglio scorso (leggi l’intervista), si sottolinea che la cosa fondamentale per risollevare il comparto frutticolo saluzzese, è diminuire la quantità aumentando la qualità del prodotto. Da questo primo approccio con Riccardo Ghigo che, oltre ad essere frutticoltore, è anche sindaco di una piccola comunità vicina a Saluzzo, si capisce che il problema può essere più profondo nel momento in cui un “cartello” di supermercati impongono dei prezzi al di sotto della sopravvivenza dell’azienda. Dunque non è soltanto un discorso di quantità e qualità, ma anche di rapporti di forza impari tra grande distribuzione e frutticoltori. Nelle prossime settimane approfondiremo.